Le migliori auto per neopatentati: quali scegliere?

interni di un'auto, una clio bianca e una fiat punto rossa

 

 

 

Quali sono le migliori auto per neopatentati? E’ difficile una risposta buona per tutti. I neopatentati tuttavia hanno delle limitazioni all’uso di vetture oltre una certa potenza. Si tratta di una prescrizione che vale per un anno dal conseguimento della patente e che incide sulle scelte presenti e future del neo-automobilista. Guido un’auto “senza pretese” fino a quando decadono le limitazioni dettate dal Codice della Strada per poi acquistare la mia vettura definitiva oppure scelgo già un’automobile che possa durare più di un anno, ma comunque appartenente alla categoria dei “veicoli per neopatentati? La scelta dipende da molti fattori: in primis la disponibilità economica iniziale e nel futuro a breve termine. Detto questo, cerchiamo di fare una panoramica sulle migliori auto per neopatentati, a partire dai dati che ci offre il mercato, sia del nuovo che dell’usato.

 

Le limitazioni per i neopatentati

 

Prima di tutto ricordiamo però le limitazioni che il Codice della Strada prevede per i neopatentati. L’articolo 117 del Codice della Strada che si occupa di limitazioni alla guida prevede che i neopatentati non possano guidare auto che abbiano un rapporto tra il loro peso e la potenza superiore a 55 kW per tonnellata. Inoltre, in nessun caso la potenza della vettura di un neopatentato può superare i 70 kW – 95 cavalli. La normativa ancora in vigore impone che il vincolo massimo di kW per neopatentati abbia la durata di un anno. Come sapere se un neopatentato può guidare o meno un auto? Sul sito web Portale dell’Automobilista, realizzato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è possibile verificare se un neopatentato è autorizzato alla guida di una determinata auto semplicemente digitando il numero di targa.

 

Neopatentati quale auto scegliere?

 

Dicevamo della disponibilità economica di partenza e della scelta di acquistare un’auto temporanea per poi scegliere la vettura definitiva una volta scadute le limitazioni previste dal Codice della Strada. Bene, in questo caso la scelta potrebbe cadere su una delle tante citycar dei primi anni 2000, come la Fiat Punto, la Renault Clio o ancora la Opel Corsa solo per fare tre esempi di larghissima diffusione. Tutti e tre questi modelli hanno motorizzazioni (la 1.2 benzina ad esempio) adatte ai neopatentati. In più sono disponibili in largo numero sul mercato dell’usato: con poco più di 1000 euro è possibile acquistare vetture ancora valide e sicuramente adatte a chi deve ancora prendere confidenza definitiva con l’automobile.

Se invece non avete intenzione di attendere e volete subito una vettura “definitiva” e quindi nuova anche se neopatentati, la scelta è possibile tra decine di modelli. Questa fascia di mercato è infatti ben presidiata da tutte le case automobilistiche. Solo per fare qualche esempio, sono auto per neopatentati bestseller come la Citroen C3, nella variante con motore a benzina 1,2 litri, la Volkswagen Polo con il 1.0 a benzina (anche turbo) e il 1.6 a gasolio o anche la piccola Suv Renault Captur, dove la scelta è tra il brillante 0.9 litri turbo benzina e il 1.5 a gasolio. Ma tra le auto guidabili dai neopatentati ci sono altre vetture apprezzatissime dal pubblico come la Ford Fiesta, la Lancia Ypsilon, la Renault Clio, la Smart Fortwo, la Fiat 500 (anche nella variante monovolume “L”), la Toyota Aygo e la Fiat Panda.